chiama il numero verde

Vuoi un contatto diretto con noi?
CHIAMA ORA SENZA IMPEGNO!

Il tuo business è una destinazione primaria o di passaggio?


Molto probabilmente anche per il tuo business esiste un gruppo di potenziali clienti ai quali in questo momento non stai assolutamente pensando e che invece presto potrebbero diventare nuovi clienti acquisiti.

Guarda il video qui sotto, oppure continua a leggere sotto la versione “solo testo”.

 

Passeggiavo in aeroporto in attesa del mio volo che mi riporterà a casa dopo un corso con i nostri studenti e guardavo un po’ di negozi, fino a che la mia attenzione non è stata catturata da questa gelateria/cioccolateria alle mie spalle, Venchi (tant’è che ho appena finito di mangiare un buon gelato alla frutta! :-p)

Ma perché te ne parlo e soprattutto perché questo mio gelato potrebbe rappresentare un’opportunità per la tua attività locale? Presto detto!

Ti sei mai chiesto se il tuo business è una destinazione primaria o una destinazione di passaggio?

Qual è la differenza?

Quando i clienti lasciano la loro “base” (la propria casa, il proprio ufficio, o se sono turisti la propria base temporanea) hanno in mente due possibili destinazioni.

Una destinazione potremmo definirla “primaria” e corrisponde al motivo che, di per sé, giustifica il viaggio, lo spostamento. L’altra destinazione possiamo invece definirla “di passaggio”.

Si tratta cioè di una destinazione che non è il motivo principale del viaggio, ma dove il cliente potrebbe far tappa perché magari è “di strada” mentre si dirige verso la propria destinazione primaria.

In questo caso io sono in aeroporto, di rientro a casa, e la gelateria rappresenta a tutti gli effetti una destinazione di passaggio. Non era nelle mie intenzioni fermarmi per un gelato.

Anche perchè, mentre le destinazioni primarie sono sempre pianificate (decido di uscire dalla mia base per andare in una destinazione e lo faccio in maniera consapevole) le destinazioni di passaggio non sempre sono pianificate prima della partenza.

Alcune volte le destinazioni di passaggio potrebbero essere pianificate, per esempio quando decidi di fermarti dal distributore di benzina mentre stai andando al centro commerciale; altre volte, come è capitato a me in questo caso, potrebbero essere del tutto impulsive: passavo davanti alla gelateria e mi è venuta voglia di gelato!

Alcune destinazioni, inoltre, potrebbero essere sia primarie sia di passaggio.
Per esempio, alcuni ristoranti potrebbero essere destinazioni di passaggio se mi ci fermo per caso, per esempio dopo una giornata di shopping, oppure potrebbero diventare delle destinazioni primarie quando ho pianificato di recarmi proprio in quel posto dopo una giornata di lavoro, come è capitato ieri a cena con i partecipanti al nostro corso.
O ancora, i negozi di abbigliamento sono destinazioni primarie per i clienti abituali, mentre possono diventare destinazioni di passaggio per gli amanti dello “shopping”, che sono in giro a fare compere generaliste, soprattutto se si tratta di negozi ubicati in posti ad alta affluenza di pubblico.

Ovviamente, il tuo obiettivo deve essere quello di essere una destinazione primaria per la tua tribù.
Però questo non significa che l’essere una destinazione di passaggio non possa rivelarsi un’opportunità.

L’input che voglio darti oggi è: cerca di capire se nei pressi della tua attività ci sono grosse mete di destinazione primaria di cui potresti intercettare il traffico. Per esempio un grande centro commerciale o un parco di divertimento o un evento fieristico che attira tanti visitatori?

E cerca di capire se esiste un modo per intercettare quel traffico di persone che in quel caso verrebbero da te come destinazione di passaggio, ma che potresti acquisire come contatti, trasformarli in clienti abituali e fare in modo di diventare pian piano una destinazione primaria per loro.

Quindi chiediti:

  1. Ci sono grandi destinazioni primarie nei pressi della tua attività di cui potresti intercettare il traffico?
  2. In che maniera puoi farlo?

L’analisi di Mercato è ciò che ti permette di studiare il contesto in cui la tua impresa opera, le connessioni con altre realtà, con i tuoi clienti e concorrenti. In Intraprenditori Live dedichiamo un momento specifico a questo in Tappa 2 e lo facciamo con esercizi individuali e di gruppo che hanno lo scopo di renderti un perfetto conoscitore del mercato in cui ti muovi.
Richiedi una consulenza gratuita con il nostro Esperto di Business Locale per scoprire che risultati puoi aspettarti mettendo in pratica il Sistema nella tua impresa locale.

Banner_orizz

 

Andrea Lagravinese

Vuoi leggere tutti gli articoli scritti da ?

2 COMMENTI

  1. Sei Bravo! Complimenti.
    Ogni tuo video mi fà riflettere, in quanto ogni tuo insegnamento l’ho già messo in pratica (o in cantiere) pertanto mi resta solo che affinare la strategia.
    Grazie. Gabriele Albani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai investito centinaia di euro in pubblicità
con scarsi risultati?
Non è colpa tua!

Questo REPORT GRATUITO rivela perché la tua pubblicità NON attira clienti (e profitti) e ti offre un Modello "Copia & Incolla", specifico per i business locali, con cui creare una pubblicità che funziona semplicemente seguendo gli esempi proposti

Special Report Gratis per attività locali

Inserisci il tuo nome (non serve il cognome!) e la tua migliore email per ricevere lo special report gratuito

Ho letto la normativa sul trattamento dei dati personali

ATTIVA COOKIES