chiama il numero verde

Vuoi un contatto diretto con noi?
CHIAMA ORA SENZA IMPEGNO!

La domanda di Facebook che può rivoluzionare il tuo modo di fare impresa


In questo articolo parliamo di una domanda ricorrente che Facebook fa ai suoi “clienti” e che anche tu dovresti rivolgere ai tuoi…

Guarda il video qui sotto, oppure continua a leggere sotto la versione “solo testo”.

 

C’è una domanda che ogni giorno Facebook pone ai suoi utenti. Decine di milioni di persone ogni giorno, più volte al giorno, si trovano davanti ad uno spazio bianco sul quale campeggia una piccola frase:
“A cosa stai pensando?”
 “What’s On Your Mind?”

Io la trovo una domanda molto interessante e soprattutto di estrema utilità per il tuo business. E ora cerco di illustrarti “il perché”…

Una delle verità fondamentali illustrata dalle neuroscienze è che noi siamo l’espressione di ciò a cui pensiamo più spesso.  Questo perchè il nostro cervello non riesce a non pensare: pensa di continuo, sempre, anche quando sei impegnato in attività di routine come guidare o guardare la tv.

E con questo hai gli elementi per smascherare il tuo partner quando alla domanda “a cosa stai pensando” ti risponde… niente!

Semplicemente non è possibile!
Non è possibile non pensare!

C’è sempre un pensiero che occupa la tua mente.
C’è sempre un pensiero che costantemente impegna il 20% di energia del tuo cervello.

E questo Facebook lo sa, e sa che se vuole invogliare le persone a scrivere e condividere, deve partire di lì… dal rimuovere quel tappo costituito dai pensieri che ognuno di noi ha in un preciso momento.

Ma non è finita qui…

Quello a cui stai pensando influenza, più o meno consapevolmente, ciò  su cui focalizzi la tua attenzione.
Non sto ora a parlarti del SAR, il Sistema di Attivazione Reticolare, e del fenomeno per il quale se hai in mente, per esempio, di acquistare un fiat 500L  inizi a vedere fiat 500L ovunque…

Sappi però che la tua attenzione, il tuo focus, è strettamente legato a ciò che pensi.

Quello a cui stai pensando, in ultima analisi, influenza i tuoi comportamenti e  le tue scelte, e di conseguenza…rullo di tamburi…influenza anche le tue scelte d’acquisto!

Capisci perché è importante questa domanda?
Non è solo importante che tu acquisisca consapevolezza sui tuoi pensieri, ma soprattutto è fondamentale che tu acquisisca consapevolezza suoi pensieri di chi ti sta intorno ed in particolare:
a) collaboratori
b) clienti

Per i collaboratori, ad esempio, puoi avviare micro sessioni di coaching individuale semplicemente chiedendo loro “a cosa stai pensando”?

Sarai stupito da quanto questa semplice domanda possa influire sulla qualità della vostra relazione e sui risultati che insieme saprete produrre.

Per i clienti, se non puoi porre loro la domanda in maniera diretta, fai almeno tu lo sforzo di immaginare quali possano essere i loro pensieri ricorrenti.

Qualche mese fa, in un mio corso, all’indomani del successo del film “50 sfumature di grigio” ho proposto un esercizio che coloro che l’hanno fatto hanno dichiarato “illuminante”: “50 sfumature di pensiero”.
Ogni partecipante doveva mettere giù 50 pensieri diversi che il proprio cliente ideale potrebbe avere.

Perché è proprio partendo di là che possiamo capire come condurre la loro attenzione verso di noi e quello che noi facciamo. Proprio partendo dai loro pensieri possiamo capire come collegarli al problema che noi siamo in grado di risolvere.

Quindi non smettere mai di rivolgerti ai tuoi collaboratori e ai tuoi clienti e di chiedere loro o di chiederti al posto loro: “A cosa stai pensando?”

Conoscere il tuo cliente ideale, con tutti i suoi pensieri, dubbi, obiezioni, desideri, paure, fa parte della Tappa 2 “Intepreto il Mercato”. In questa tappa del corso Intraprenditori Live studiamo il tuo mercato (ossia te, i tuoi concorrenti e i tuoi clienti ideali) perché la conoscenza di questi dati è il punto di partenza per creare un posizionamento differenziante per la tua impresa, in grado di attirare i tuoi clienti ideali e portarli a sceglierti rispetto ai tuoi concorrenti.
Richiedi una consulenza gratuita con il nostro Esperto di Business Locale per scoprire che risultati puoi aspettarti mettendo in pratica il Sistema nella tua impresa locale.

Banner_orizz

 

Andrea Lagravinese

Vuoi leggere tutti gli articoli scritti da ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai investito centinaia di euro in pubblicità
con scarsi risultati?
Non è colpa tua!

Questo REPORT GRATUITO rivela perché la tua pubblicità NON attira clienti (e profitti) e ti offre un Modello "Copia & Incolla", specifico per i business locali, con cui creare una pubblicità che funziona semplicemente seguendo gli esempi proposti

Special Report Gratis per attività locali

Scaricando il Report ti iscrivi alla nostra newsletter con la quale ricevi articoli e risorse gratuite per portare il tuo business al prossimo livello. Potrai disinscriverti in qualunque momento con un semplice click. Noi rispettiamo la tua privacy.

ATTIVA COOKIES